Sunglasses: da accessorio a simbolo glamour.

Ciao ragazze/i oggi voglio affrontare insieme a voi il tema “accessori” e nello specifico i tanto amati e ricercati Sunglasses.

Un paio di occhiali da sole può sempre tornarci utile.

Possiamo utilizzarli per camuffare le occhiaie, uno sguardo spento, per passare in incognito.

E perché no anche per non farci vedere piangere oltre che per proteggere i nostri occhi dai raggi solari.

Ma diciamocelo apertamente oggi gli occhiali da sole rappresentano  un  elemento fondamentale per creare il proprio stile.

Tutti ne possediamo almeno un paio.

Nel mio caso almeno una quindicina,  da abbinare al nostro outfit quotidiano o da indossare secondo lo stato d’animo del momento.

Esistono di svariati modelli, e di mille colori, ce ne sono veramente per  tutti gusti e sono sempre di più le aziende che si lanciano sul mercato.

Basti pensare che solo in Italia esistono più di 200 brand che realizzano occhiali per ogni gusto.

Non a caso infatti si dice che gli italiani si riconoscano per gli  occhiali da sole che indossano  a qualsiasi latitudine e con qualsivoglia temperatura esterna.

Facili da abbinare, basta scegliere la forma adatta ed il gioco è fatto.

Ma facciamo un passo indietro.

I primi prodotti fecero il loro ingresso sul mercato nel  corso del Novecento.

Quando vi chiederete?

Ebbene si quando  le star di Hollywood cominciarono ad indossarli per non farsi riconoscere dai propri fan e per proteggersi dai flash dei paparazzi.

Ciò diede il via a una tendenza che portò la stragrande maggioranza del pubblico ad adottarli come  accessorio  di moda.

Entrando invece più nello specifico, possiamo analizzare svariate tipologia di montatura, sia per quanto riguarda la struttura che nei materiali utilizzati, esistono di fatti in:

  • plastica: utilizzati soprattutto per motivi fashion, infatti la gamma di colori e texture è molto vasta.
  • metallo: resistente e duraturo, è un materiale adatto per una montatura solida.
  • acetato: materiale solido e perenne, che sottoposto a una particolare tecnica di riscaldamento permette di ottenere montature con sfumature di colori.
  • poliammide: considerando la sua flessibilità è utilizzato spesso per montature sportive.
  • titanio: flessibile, solido e leggero, il titanio è destinato alle montature di alta gamma.
  • optyl: materiale termoelastico molto comodo, leggero e ipoallergenico.
  • legno: innovativo, leggero e piacevole al tatto, destinato a montature glam.

Il discorso lenti invece è più semplice in quanto sono realizzati con materiali di origine organica (resine e plastiche) e di origine minerale (vetro).

Il filtro può essere colorato oppure è disponibile un  filtro UV per  le radiazioni ultraviolette.

Esiste poi un  filtro polarizzante che serve a  ridurre notevolmente se non ad eliminare l’energia luminosa riflessa, e infine quelle specchiate  ricoperte con un sottile strato parzialmente riflettente.

Insomma come potete leggere sono veramente tante le caratteristiche a cui badare.

Ricordate inoltre di scegliere occhiali che siano  della misura giusta.

In maniera tale che  il peso sia  ben distribuito tra orecchie e naso e optate per una montature che si addica al  vostro viso.

Ricordando che  quelle quadrate stanno bene ai visi tondi mentre quelle rettangolari si adattano ai visi a forma di cuore.

Gli occhiali che indosso li trovate su Amazon al seguente link:

https://amzn.to/2GMoECr

Buona scelta a tutti!